Top

Nessuna spam, solo il meglio dal mondo Flos e del design, te lo promettiamo.

Filtra per designer
Tutti,
Filtra per famiglia
Tutti,
stories-nasa-flos-00c

Nasa 2018 Re-Edition

“Vorrei copiare il sole. Vorrei plagiare il sole”. L’obiettivo fissato, al solito, era alto. Parlare di plagio industriale nel 1974. Il risultato escogitato da Achille Castiglioni fu Nasa, un oggetto ilare e imprevedibile, da portare sempre con sé. Una lampada da lettura che sembra un gioco da ragazzi

Designer Achille Castiglioni
Year 1974 / 2018 re-edition

stories-nasa-flos-01-portraitb
stories-nasa-flos-01
stories-nasa-flos-02b
stories-nasa-flos-03
stories-nasa-flos-04b
stories-nasa-flos-05
stories-nasa-flos-08b
stories-nasa-flos-07
stories-nasa-flos-06
stories-nasa-flos-09c
stories-nasa-flos-10
stories-nasa-flos-11b

“Vorrei copiare il sole. Vorrei plagiare il sole”. L’obiettivo fissato, al solito, era alto. Parlare di plagio industriale nel 1974, in una mostra di Flos a Vienna dedicata alla produzione dei beniamini dell’azienda: i Castiglioni e Tobia Scarpa. Il risultato escogitato da Achille Castiglioni fu Nasa, un oggetto ilare e imprevedibile, da portare sempre con sé. Una lampada da lettura che sembra un gioco da ragazzi. Una batteria collegata a due cavi alla cui estremità ci sono due piccole lampadine da fissare con le clip alle stanghette degli occhiali. Ma Castiglioni non lesinò suggerimenti per trasformare con Nasa una faccia qualunque in una “faccia di sole”. Dove l’energia della luce alimenta uno scherzo e illumina, sempre, le idee.

Designer Achille Castiglioni
Year 1974 / 2018 re-edition