Top

Nessuna spam, solo il meglio dal mondo Flos e del design, te lo promettiamo.

Filtra per designer
Tutti,
Filtra per famiglia
Tutti,
stories-ff-about-cambio-flos-00

Formafantasma “aboutCAMBIO”

Il duo di designer italiani Formafantasma, con la Supporting Partnership di Flos, ha inaugurato la mostra “Cambio” presso The Serpentine Galleries il 4 Marzo 2020. La loro ricerca è un bisogno di esplorare nuovi percorsi di progettazione sostenibile

Premiered by C41
Supporting Sponsor Flos
Creative Director and Project Supervisor Leone Balduzzi
JVC Shooting and Editing Vittoria Elena Simone
Bolex Shooting and Production Coordinator Carlo Banfi
Executive Producers Barbara Guieu, Leone Balduzzi, Luca A. Caizzi
DP Francesca Pavoni

Cambio (dal latino cambium, “cambiamento, scambio”) è un’indagine condotta sull’estrazione, produzione e distribuzione di prodotti in legno. Questa mostra intende mettere in discussione il ruolo che il design può svolgere nel tradurre la consapevolezza ambientale in risposte informate e collaborative.

stories-ff-about-cambio-flos-02

 

stories-ff-about-cambio-flos-03

Abbiamo scelto la Val Di Fiemme per numerosi motivi ma soprattutto per disastro ambientale che l’ha colpita nel 2018. Nell’Ottobre del 2018 la valle fu colpita da un fortissimo temporale che in una sola notte ha abbattuto più di quattordici milioni di alberi, evento che raramente capita in Europa e che sicuramente ha dei forti legami con i cambiamenti climatici.
Quando si è testimoni personalmente di quello che succede, ed essendo profondamente consapevoli che quel disastro è avvenuto a causa di quello che noi umani stiamo facendo al pianeta, ci si rende conto visivamente ed emotivamente che viviamo in un pianeta veramente fragile.

stories-ff-about-cambio-flos-04

Ci interessava non solo pensare al materiale ma quanto piuttosto alle speci viventi da cui si fa estrazione. Ci siamo posti delle domande anche etiche che ci hanno permesso di affrontare in modo più complesso l’idea di ecologia che abbiamo sviluppato nel nostro percorso.

stories-ff-about-cambio-flos-05

A volte i designer potrebbero fare delle scelte molto più contestuali e meno di tipo estetico nello scegliere i propri materiali. L’allestimento della mostra, che è tutto fatto con il legno di questi alberi abbattuti, l’abbiamo scelto non perché fosse un materiale dalle particolari qualità tecniche o estetiche ma perché per noi era rilevante per far fronte a necessità prettamente ecologiche ed ambientali.

stories-ff-about-cambio-flos-07

Abbiamo trovato anche una forma di bellezza in questo disastro. Più però ci inoltravamo nella foresta più scoprivamo l’orrore di quanto successo.

stories-ff-about-cambio-flos-18a
stories-ff-about-cambio-flos-18b
stories-ff-about-cambio-flos-18c
stories-ff-about-cambio-flos-09

Una delle parti più importanti di Cambio è sicuramente la ricerca. Prima di aver portato fuori dal nostro studio il nostro progetto, e le nostre idee, abbiamo seguito un procedimento molto lungo, di circa 6/8 mesi nei quali abbiamo letto, consultato archivi e conosciuto persone.

The Serpentine Galleries ha avuto un ruolo di supporto. Hans Ulrich Obris ci ha chiesto di fare un intervento alla Serpentine che in qualche modo non fosse necessariamente legato ad una mostra di prodotti di design, ma che fosse più che altro una sorta di manifesto sul nostro modo di vedere la disciplina.

stories-ff-about-cambio-flos-19a
stories-ff-about-cambio-flos-19b
stories-ff-about-cambio-flos-19c
stories-ff-about-cambio-flos-10

Ovviamente, come tutte le mostre, il progetto ha una parte fisica ed oggettuale ma possiamo dire che è la prima volta che riusciamo ad esplorare vari media tra cui il video, parte fondamentale del nostro lavoro.

stories-ff-about-cambio-flos-12

Lo sviluppo della tecnologia del green screen deriva, come tutte le tecnologie, da una caratteristica profondamente umana perché le tecnologie vengono sempre disegnate sulle caratteristiche del nostro occhio e della nostra fisicità.

stories-ff-about-cambio-flos-14

 

stories-ff-about-cambio-flos-13

La tecnica del green screen si sviluppa sulla base del fatto che gli occhi umani percepiscono in modo molto evidente le forme e i colori contro un fondo verde, il motivo di questa cosa è perché a livello evolutivo come umani abbiamo dovuto sviluppare la capacità di vedere le prede e possibili pericoli all’interno della foresta.

stories-ff-about-cambio-flos-16

Questa mostra venendo al decimo anno del nostro studio può essere il trampolino di lancio per capire cosa sarà di noi e come continueremo a lavorare. L’idea è sicuramente quella di radicalizzare le nostre idee.

Premiered by C41
Supporting Sponsor Flos
Creative Director and Project Supervisor Leone Balduzzi
JVC Shooting and Editing Vittoria Elena Simone
Bolex Shooting and Production Coordinator Carlo Banfi
Executive Producers Barbara Guieu, Leone Balduzzi, Luca A. Caizzi
DP Francesca Pavoni