Top

Nessuna spam, solo il meglio dal mondo Flos e del design, te lo promettiamo.

Filtra per designer
Tutti,
Filtra per famiglia
Tutti,
stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-00

Bulbo57 by A. and P.G. Castiglioni

Bulbo è stata ideata nel 1957 per un allestimento della XI Triennale di Milano. Nel progetto dell’esposizione, quando la lampada era collegata in serie a un’altra, il suo potenziale veniva drasticamente ridotto e il filamento interno assumeva un colore rossastro, che regalava una luce calda, ambientale, di leggera intensità. Nell’edizione 2019 di Flos il filamento in tungsteno è riprodotto ma con fonte a LED, mantenendo lo stesso colore e intensità della luce esattamente come per l’originale

Product Bulbo57
Designers Achille and Pier Giacomo Castiglioni
Sketches and historical images Courtesy of Fondazione Achille Castiglioni
Photography Ramak Fazel, Stefania Giorgi, Heidi Lerkenfeldt

Bulbo57

 Il progettare che equivale a scomporre e decostruire, l’osservazione dell’esistente come gesto che forgia la forma, sono solo alcuni dei comandamenti attuati dai fratelli Castiglioni.

stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-01

Nel caso di Bulbo la regola della semplificazione è di comprensione immediata. Questa lampada è infatti una sintesi di redesign e ready made: da una grossa lampadina industriale viene abolita la virola dell’attacco a vite e accorciato il collo dell’ampolla fino a ottenere una forma quasi sferica, come una bolla di sapone. Al suo interno il classico filamento diventa elemento distintivo, decorativo e illuminante. La stessa fonte di luce mette in evidenza il disegno tecnico che connota la lampada oltre a farla funzionare.

Achille Castiglioni nel suo studio in Piazza Castello 27, Milano. Sopra di lui è appesa una delle lampade Bulbo originali.

stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-02

Bulbo è stata ideata da Achille e Pier Giacomo Castiglioni nel 1957 per un allestimento della XI Triennale di Milano. Nel progetto dell’esposizione, quando la lampada era collegata in serie a un’altra, il suo potenziale veniva drasticamente ridotto e il filamento interno assumeva un colore rossastro, che regalava una luce calda, ambientale, di leggera intensità. Nell’edizione 2019 di Flos il filamento in tungsteno è riprodotto ma con fonte a LED, mantenendo lo stesso colore e intensità della luce esattamente come per l’originale.

stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-03

L’installazione alla XI Triennale di Milano, 1957, con una serie di lampade Bulbo collegate. In questa occasione, la luce è stata concepita come un elemento di interior design.

stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-04
stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-05

Dopo la mostra della Triennale nel 1957, quattro lampade Bulbo furono installate nella casa di Achille e due furono sistemate nello Studio in Piazza Castello 27 a Milano, ora sede della Fondazione Castiglioni, dove sono ancora in mostra.

stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-06
stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-07

Il filamento originale in tungsteno è riprodotto esattamente con una sorgente a LED, mantenendo la temperatura calda della luce.

stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-08
stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-09c

 

stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-09_2
stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-10

 

stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-11
stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-12b

Nell’edizione 2019 di Flos il filamento in tungsteno è riprodotto ma con fonte a LED, mantenendo lo stesso colore e intensità della luce esattamente come per l’originale.

 

stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-13
stories-bulbo57-a-pg-castiglioni-flos-15

Il progettare che equivale a scomporre e decostruire, l’osservazione dell’esistente come gesto che forgia la forma, sono solo alcuni dei comandamenti attuati dai fratelli Castiglioni.

Product Bulbo57
Designers Achille and Pier Giacomo Castiglioni
Sketches and historical images Courtesy of Fondazione Achille Castiglioni
Photography Ramak Fazel, Stefania Giorgi, Heidi Lerkenfeldt