Top

Nessuna spam, solo il meglio dal mondo Flos e del design, te lo promettiamo.

Filtra per designer
Tutti,
Filtra per famiglia
Tutti,
07.03.19

Flos è Main Sponsor di “Things That Go Together”

Al via la prima antologica di Michael Anastassiades presso il NiMAC - Nicosia Municipal Arts Center di Cipro
Exhibition-model2-stringlig
Model, courtesy of Michael Anastassiades
DSC08674
ph. Osma Harvilahti
Exhibition-model1-Arrangeme
Model, courtesy of Michael Anastassiades
DSC08692
ph. Osma Harvilahti
DSC08299
ph. Osma Harvilahti
Exhibition-model3-stones
Model, courtesy of Michael Anastassiades
Exhibition-model5-mainroom
Model, courtesy of Michael Anastassiades
DSC00002
ph. Osma Harvilahti
Exhibition-model4-mainroom
Model, courtesy of Michael Anastassiades
DSC09817
ph. Osma Harvilahti
DSC09934
ph. Osma Harvilahti
DSC00035
ph. Osma Harvilahti
Exhibition-model6-mobiles
Model, courtesy of Michael Anastassiades
DSC07705
ph. Osma Harvilahti
Things-That-Go-Together_Mic

Flos è Main Sponsor della prima antologica di Michael Anastassiades, designer di origini cipriote residente a Londra. Organizzata e promossa dal NiMAC (Nicosia Municipal Arts Centre, associato con la Pierides Foundation) e dai Servizi Culturali del Ministero dell’Istruzione e della Cultura di Cipro, la mostra Things That Go Together riflette sulla produzione del designer, attivo ormai da dodici anni, spaziando dal brand che porta il suo nome alle numerose collaborazioni con produttori consolidati come Flos. La mostra presenta il processo di progettazione di Anastassiades attraverso le sue ricerche, la sua collezione personale di oggetti e i lavori finiti tratti dall’archivio dello studio.

Michael Anastassiades ha inaugurato il suo studio londinese nel 1994. Si è formato come ingegnere civile presso l’Imperial College of Science Technology and Medicine di Londra, per poi laurearsi in design industriale al Royal College of Art. Le sue opere fanno parte delle collezioni permanenti di varie istituzioni: il Museum of Modern Art di New York, l’Art Institute di Chicago, il Victoria & Albert Museum di Londra, il MAK di Vienna, il Crafts Council di Londra e il FRAC Centre di Orléans (Francia). Tra le sue ultime mostre personali spiccano “Reload the Current Page” al Point Centre for Contemporary Arts di Nicosia, “Time And Again” al Geymüllerschlössel/MAK di Vienna, “Doings on Time and Light” alla Rodeo Gallery di Istanbul, “To Be Perfectly Frank” allo Svenskt Tenn di Stoccolma, “Kinetic Light 2 – Gold Pendulum” alla Norfolk House del Victoria & Albert Museum di Londra, le opere realizzate in occasione della Presidenza di Cipro all’interno del Parlamento Europeo di Bruxelles, e “13 Mobiles” presso l’Atelier Jespers, sempre nella capitale belga. Inoltre è particolarmente noto per le installazioni site-specific all’interno della cattedrale Hagia Sophia di Londra, commissionate dall’A. G. Leventis Gallery di Nicosia.

Anastassiades è stato nominato Royal Designer for Industry (RDI) dalla Royal Society of Arts. Partecipa a programmi didattici di istituti internazionali come il Central Saint Martins della University of the Arts London e l’ECAL di Losanna.

La prima collaborazione tra Anastassiades e Flos risale al 2013. Da allora le lampade progettate per l’azienda italiana – tra cui String Lights, IC Lights, Copycat, Captain Flint e le più recenti Overlap e Arrangements – hanno conquistato una serie di premi prestigiosi, riscuotendo un enorme successo presso il pubblico internazionale. La natura poetica dei suoi progetti, unita alla totale padronanza delle tecnologie d’illuminazione più innovative, rende ogni creazione unica e sorprendentemente toccante.

Tutti i prodotti disegnati per Flos in questi anni sono presenti in mostra, compresa una suggestiva installazione di Arrangements. Una sala speciale con 72 diverse configurazioni in miniatura di String Lights dimostra la versatilità di questi modelli straordinari, utilizzabili liberamente senza alcun limite alla creatività.

Nel periodo della mostra, il NiMAC ospiterà una serie di eventi paralleli come visite guidate, conferenze, tavole rotonde, programmi didattici, attività e laboratori. Inoltre a maggio 2019 verrà lanciato un volume speciale a cura di Apartamento Publishing S.L. Tra i collaboratori al progetto figurano Yiannis Toumazis, Direttore del Nicosia Municipal Arts Centre (NiMAC), Zoë Ryan, John H. Bryan, Chair e Curatrice per il dipartimento Architettura e Design dell’Art Institute di Chicago, Emily King, autrice specializzata nel design e curatrice, Elena Parpa, autrice, ricercatrice e curatrice, l’artista Mario García Torres e il responsabile editoriale Alessandro Rabottini, curatore e direttore artistico di Miart.

“Iniziando un nuovo progetto, è inevitabile provare l’ansia da pagina bianca: ogni volta crediamo che impareremo dalla volta precedente e che il disegno che tracceremo probabilmente sarà migliore. È normale pensare che la pratica e l’esperienza rientrino in un processo evolutivo e che l’organizzazione cronologica della propria produzione metta in piena luce questo processo. Ma è soltanto seguendo un ordine casuale che si capisce che il gesto creativo va al di là dell’evoluzione e che l’istinto e la spontaneità possono valere anche più dell’esperienza.” Michael Anastassiades

THINGS THAT GO TOGETHER

NiMAC – Nicosia Municipal Arts Centre
8 marzo – 20 luglio 2019

www.nimac.org.cy
www.studiomichaelanastassiades.com
www.flos.com